Migliori auricolari true wireless 2020: Guida all’acquisto

Migliori auricolari true wireless classifica

I produttori di auricolari si sono veramente impegnati per eliminare completamente i cavi: una buona cosa, indipendentemente dal fatto che il telefono abbia o meno un jack per le cuffie. Ora non ci si deve più preoccupare dell’ingombro dei fili, infatti gli auricolari true wireless si connettono tra loro e la vostra sorgente audio esclusivamente tramite standard Bluetooth.

Nessun cavo però non significa necessariamente nessun microfono o controllo in linea, senza dimenticare poi che questi aggeggi suonano proprio come quelli tradizionali Bluetooth (nel bene e nel male).

Dopo l’avvento (e il crescente successo) degli AirPods di Apple, un flusso ininterrotto di aziende ha lanciato le proprie cuffie true wireless. Tuttavia, non tutte valgono veramente quello che costano, quindi in questa guida abbiamo classificato i migliori auricolari true wireless secondo le nostre esperienze di utilizzo.

Migliori auricolari true wireless del 2020:

Sony WF-1000XM3

migliori cuffie true wireless in commercio

I Sony WF-1000XM3 sono i migliori auricolari true wireless in commercio, e questo perchè suonano davvero bene con qualsiasi genere musicale, offrendo definizione e corposità; come se non bastasse poi, integrano la stessa tecnologia di cancellazione dei rumori vista sulle Sony WH-1000XM3 (le migliori cuffie noise cancelling del momento). Infine garantiscono dalle 4,5 alle 8 ore di utilizzo con una singola carica, più 3 cariche extra della base di ricarica (per un totale di 24 ore).

Apple AirPods Pro

migliori airpods

Parlando di cuffie true wireless, i nuovi AirPods Pro ci hanno conquistati. Non sono affatto economici, ma chi vive nell’ecosistema Apple e vuole passare agli AirPods non troverà di meglio.

Come spiegato nella nostra recensione, rappresentano un netto passo in avanti per quanto riguarda la resa sonora, così come lato comfort e funzionalità: integrano infatti la tecnologia Active Noise-Cancelling – e anche molto bene.

Offrono un pacchetto meno completo rispetto ai Sony WF-1000XM3, i quali però non supportano Siri.

Jabra Elite 75t

MIGLIORI CUFFIE FULL WIRELESS A TUTTO TONDO

I Jabra Elite 75t sono le migliori cuffie true wireless qualità/prezzo. Suonano bene, sono comode e offrono una dignitosa autonomia. Rispetto ai passati Elite 65t sono più compatte e, nonostante il design in-ear, si possono indossare per ore senza percepire mai il minimo fastidio.

Non integrano particolari tecnologie di cancellazione del rumore, ma l’isolamento passivo è più che sufficiente per godere della propria musica un po’ ovunque. Sono poi compatibili con tutti gli assistenti vocali più popolari, compresa Alexa, e il microfono integrato è sorprendente.

Bose SoundSport Free

migliori cuffie true wireless sportive

Le Bose SoundSport Free sono delle cuffie true wireless che suonano con corposità, non soffrono di problemi di stabilità della connessione Bluetooth (non da poco per la categoria) e non sono meno comodi da indossare rispetto a qualsiasi altro paio di auricolari Bluetooth, diventando così la nostra scelta preferita per gli sportivi.

Cinque ore di autonomia della batteria vanno bene per gli standard del settore, il case non è eccessivamente grande e carica in modo affidabile e soprattutto velocemente (15 minuti per 45 minuti di utilizzo).

Beats Powerbeats Pro

migliori auricolari true wireless sportivi per iphone

Dal design pensato per gli sportivi ma adatto a tutti, questi Powerbeats Pro sono i primi auricolari true wireless prodotti da Beats, e li abbiamo adorati. Non sono solo comodissimi, ma offrono una qualità sonora coinvolgente e l’autonomia leader del mercato (11 ore).

Jaybird Vista

migliori true wireless per comfort

Questi Jaybird Vista suonano decentemente e sono tra i migliori true wireless per quel che riguarda il comfort offerto una volta indossati. Non integrano particolari tecnologie avanzate, o codec Bluetooth di primo livello, ma nonostante ciò ci hanno soddisfatto, soprattutto durante l’attività fisica.

Samsung Galaxy Buds Plus

migliori auricolari full wireless per smartphone samsung

Alternativa migliore agli AirPods per dispositivi Android ed Apple, questi nuovi Galaxy Buds Plus di Samsung è davvero difficile non consigliarli a chiunque a questo prezzo.

L’autonomia si aggira sulle 11 ore, mentre il suono è corposo e divertente, seppur non equilibrato come le proposte più costose. Insomma, un paio di auricolari true wireless decenti, ad un prezzo competitivo.

Apple AirPods 2 (2019)

migliori airpods classici

Gli Apple AirPods potrebbero non essere stati i primi modelli true wireless in vendita, ma hanno portato questa nuova categoria agli occhi del mondo, tra pregi e difetti. Sono il bestseller della nota azienda di Cupertino, ormai iconici, e non potevamo non consigliarli ora che sono stati anche aggiornati con il nuovo chip H1 e la nuova custodia abilitata alla ricarica wireless.

AUKEY EP-T10

migliori cuffie true wireless qualità prezzo

Alla ricerca delle migliori cuffie true wireless a meno di 100 euro? Probabilmente queste AUKEY EP-T10 possono fare al caso vostro, in quanto non soffrono di particolari problemi di connettività, l’audio è godibile e l’autonomia in linea con la categoria. Non cadono poi dalle orecchie, e sono sufficientemente comodi.

EarFun Free

migliori auricolari true wireless economici

Rispetto ad anche solo un anno fa, oggi è possibile trovare ottimi auricolari true wireless economici. Questi EarFun Free sono il risultato di una campagna di crowdfunding vincente su Indiegogo, e ora che si possono trovare con facilità su Amazon intorno ai 50 euro non potevamo non consigliarli.

Sono certificati IPX7, supportano lo standard Bluetooth 5 e la custodia di ricarica si carica via USB-C o basetta wireless; sono poi compatti, leggeri, comodi e suonano per 6 ore di fila.


Cosa significa “true wireless”?

true wireless cosa significa

Indipendentemente da come vengano chiamati (true wireless, full wireless, total wireless), l’importante distinzione tra questi e quelli wireless classici è la completa mancanza di un cavo che collega gli auricolari.

Se volete semplicemente un paio di auricolari da indossare durante l’allenamento e non vi dispiace un cavo che passa dietro il collo, vi consigliamo la lettura della nostra classica dei migliori auricolari Bluetooth. Detto questo, c’è un qualcosa di liberatorio nell’optare verso una soluzione completamente senza fili.

Con questo in mente, esaminiamo alcuni dei criteri chiave da considerare quando si è alla ricerca delle migliori cuffie true wireless.

Controlli touch o fisici

Se c’è un “problema” che molti modelli condividono, è che è facile mettere in pausa accidentalmente la musica, saltare una traccia o attivare l’assistente vocale quando si intendeva semplicemente sistemare meglio un inserto nell’orecchio, e questo a causa dei controlli touch.

Fortunatamente i modelli più recenti riescono a trovare un equilibrio tra operabilità e design. Ad esempio, gli auricolari full wireless come i Bose SoundSport Free presentano dei pulsanti tattili fisici per controllare la riproduzione, la gestione delle chiamate, la navigazione fra le tracce e il volume.

verificare controlli touch auricolari true wireless

Alcuni altri dividono abilmente i controlli tra i due auricolari: toccando l’orecchio sinistro, ad esempio, è possibile tonare alla traccia precedente, mentre toccando il destro si andrà in avanti. Nonostante sia necessario pensarci un attimo prima di toccare, alla fine la divisione dei controlli tra i due auricolari si rivela intuitiva.

Fortunatamente quindi i pannelli di controllo stanno diventando più creativi e facili da usare, ma c’è ancora molta strada da fare prima di raggiungere la facilità di utilizzo dei tradizionali modelli senza fili.

Durata della batteria

La durata della batteria è il tallone d’Achille anche delle migliori cuffie full wireless. Solitamente l’autonomia migliore che ci si può aspettare (e tenete presente che i risultati variano in base al volume) raggiunge il valore massimo di 7 ore. Quasi tutti gli auricolari total wireless garantiscono tra le 3 e le 6 ore.

La soluzione necessaria che (quasi) tutti questi modelli condividono è la custodia di ricarica/trasporto: ogni custodia protegge gli auricolari quando non vengono utilizzati e li carica contemporaneamente. La maggior parte delle custodie garantisce due ricariche aggiuntive, quindi è possibile ricaricare gli auricolari true wireless mentre si è fuori casa.

autonomia cuffie true wireless

Cosa succede se perdo un auricolare?

Questo è comprensibilmente una preoccupazione di molti potenziali utenti. Permetteteci di placare le vostre paure: dopo oltre un anno di test, vi dovete davvero impegnare per perdere anche un singolo auricolare.

Prima di tutto, praticamente ogni modello che abbiamo testato offre un design in-ear estremamente sicuro, ma senza sacrificare il comfort; quanto al semplice smarrimento di un auricolare quando non viene utilizzato, anche questo sembra improbabile. La custodia di ricarica è intrinsecamente legata all’esperienza dell’utente, pertanto è molto più probabile che smarriate l’intero kit (gli auricolari insieme alla custodia di ricarica) piuttosto che un singolo auricolare.

Se in qualche modo perdete un solo auricolare, tuttavia, molte aziende come Apple offrono la possibilità di acquistare un singolo auricolare extra, a meno del prezzo di un nuovo set completo.

App proprietarie

valutare presenza app proprietaria

Molte delle cuffie true wireless migliori che abbiamo testato sfruttano app progettate dal produttore stesso per personalizzare l’esperienza di utilizzo; alcune consentono di impostare il timer di spegnimento automatico, disabilitare i messaggi vocali e controllare la riproduzione. Altri dispongono di EQ regolabile dall’utente e/o di modalità di ascolto ambientale.

Quali sono i prezzi delle cuffie true wireless?

C’è una marcata differenza di prezzo tra i migliori auricolari true wireless e quelli senza fili classici. Finora il prezzo base per la maggior parte delle opzioni è di circa 150 euro, con le migliori opzioni che costano anche 200 euro o più. In altre parole, questi non sono dei prodotti tecnologici economici, almeno non ancora, anche se alla vista sono molto piccoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su