Migliori cuffie Bluetooth (senza fili) del 2020

Migliori cuffie Bluetooth

Scoprire quali sono le migliori cuffie Bluetooth per le proprie esigenze non è affatto semplice, ecco quindi che entro in gioco io. In questa guida ho raccolto quelle che ritengo le migliori cuffie wireless, scelte tra tutte quelle che ho recensito in questi anni.

In questa guida mi sono preso la briga di considerare esclusivamente cuffie over-ear e on-ear, quindi se cercate altri formati vi consiglio la lettura delle guide sui migliori auricolari Bluetooth o sui migliori auricolari true wireless.

Dopo questa dovuta introduzione, non resta che passare alla classifica delle migliori cuffie Bluetooth over-ear e on-ear in commercio. Dal momento che non abbiamo tutti gli stessi gusti, io le catalogate secondo le mie preferenze, ma voi scegliete secondo le vostre esigenze.

Le migliori cuffie Bluetooth del 2020

1. Sony WH-1000XM4

Foto di repertorio delle Sony WH-1000XM4, le migliori cuffie Bluetooth sul mercato

Le nuove Sony WH-1000XM4 sono senza dubbio le migliori cuffie Bluetooth sul mercato. Questo perché sono quelle che offrono il pacchetto di funzionalità più completo.

Rispetto al modello di terza generazione, che ho amato, queste presentano un migliore bilanciamento tra i vari range di frequenza, senza la solita spinta nei bassi a cui Sony ci ha abituato e che non a tutti piace. La resa sonora ad ogni modo si può anche personalizzare via app, quindi le consiglio un po’ a chiunque.

Anche la tecnologia di cancellazione dei rumori di fondo è ancora più efficiente, per prestazioni da record con i rumori continui (sono al primo posto nella mia classifica delle migliori cuffie noise cancelling).

Il parco di funzioni è stato allargato, e ora troviamo anche il Bluetooth Multipoint, speak-to-chat (pausa automatica quando parliamo) e il rilevamento delle cuffie in testa. C’è sempre il supporto a codec audio Bluetooth avanzati come LDAC e AAC. L’autonomia si attesta tra le 20 e le 30 ore.

La dotazione comprende anche la custodia per il trasporto e l’adattatore jack da usare in aereo.

2. Bose Noise Cancelling Headphones 700

Bose Noise Cancelling Headphones 700, le migliori cuffie Bluetooth per qualità in chiamata, in verticale su tavolino

Bose e tecnologia ANC vanno a braccetto, e queste Noise Cancelling Headphones 700 sono l’ennesima conferma del perché questa reputazione è meritata. Svolgono un lavoro eccellente con i rumori continui, risultando come una delle soluzioni numero 1 per viaggiare.

La firma sonora è la classica Bose: sono altamente intrattenenti, ma ho notato rispetto alle vecchie Bose QuietComfort 35 II una gestione nettamente migliore dei bassi, ora invadenti al punto giusto.

Anche queste supportano nativamente il Bluetooth Multipoint, e lo fa davvero bene. Sono poi probabilmente le cuffie wireless migliori per quel che riguarda la qualità in chiamata. L’autonomia si attesta tra le 20 e le 40 ore, in base alle funzioni attive.

Infine sono cuffie comodissime da indossare per ore, e il nuovo design a me personalmente piace molto. In dotazione c’è anche la custodia per il trasporto.

3. Sony WH-1000XM3

Sony WH-1000XM3, migliori cuffie Bluetooth qualità/prezzo, aperte in verticale

Nonostante l’uscita delle WH-1000XM4, continuo a consigliare ad occhi chiusi queste Sony WH-1000XM3. Ora che si possono acquistare intorno ai 250€ sono un vero affare.

Supportano codec audio di ultima generazione, aptX HD e LDAC, autonomia oltre le aspettative (25- 30 ore) e ANC personalizzabile, queste sono solo alcune delle caratteristiche che offrono a queste Sony WH-1000XM3 lo scettro di migliori cuffie wireless per rapporto qualità/prezzo.

4. Bose QuietComfort 35 II

Bose QuietComfort 35 II, migliori cuffie wireless Bose qualità prezzo, su tavolo bianco

Non sono belle come le Noise Cancelling Headphones 700, ma queste Bose QuietComfort 35 II sono tra le cuffie più leggere e confortevoli in commercio, perfette per viaggiare e offrono ancora una delle migliori cancellazioni del rumore sul mercato.

Suonano decisamente bene, sono divertenti da ascoltare con un filo di attenzione in più nelle frequenze più basse, e il prezzo ora che è sceso le rende davvero allettanti. La tecnologia ANC è regolabile e sono compatibili con Google Assistant.

5. Sennheiser MOMENTUM 3 Wireless

Sennheiser MOMENTUM 3 Wireless, migliori cuffie Bluetooth per raffinatezza sonora, su tavolo in legno

Le Sennheiser MOMENTUM 3 Wireless sono il giusto continuo di una serie best-buy, in quanto offrono davvero tanta qualità: la resa sonora è ricca, corposa e con un livello di compostezza e raffinatezza che non sono abituati a trovare nelle cuffie Bluetooth.

Sono poi belle da vedere e comode da indossare, grazie ai padiglioni in pelle di montone super morbida. La cura nei dettagli e nei materiali utilizzati è tangibile.

Mi piacciono poi perché non risparmiano nelle funzionalità.

C’è l’NFC, codec come AAC, aptX e aptX Low Latency, ma si possono usare anche via cavo. Tramite app c’è l’equalizzatore , la possibilità di impostare il proprio assistente vocale preferito (Alexa, Siri o Google Assistant) o la possibilità di personalizzare la tecnologia di cancellazione attiva dei rumori.

Quest’ultima non è efficace come quella Sony o Bose, ma fa il suo ed è sicuramente superiore a ciò che offre un sistema di isolamento passivo.

6. Bose SoundLink Around-Ear II Wireless

Bose SoundLink Around-Ear II Wireless, migliori cuffie senza fili a meno di 200 euro, su tavolo in legno

Qualità Bose ad un prezzo competitivo, le SoundLink Around-Ear II Wireless le adoro, sia perché sono confortevoli e ben costruite, sia perché offrono funzionalità interessanti come il Bluetooth Multipoint o il chip NFC. Sono cuffie chiuse e di naturale conseguenza non spiccano in termini di soundstage, ma suonano bene, spiccano nella gamma media, sempre chiara, e nei bassi, mai opprimenti ma corposi e incisivi. Insomma, le migliori cuffie Bluetooth a meno di 200€ per i miei gusti.

7. Jabra Elite 85h

migliori cuffie wireless jabra

Offrendo una durata della batteria ai vertici della categoria (35-40 ore), uno design eccezionale e tanta personalizzazione in termini di profili audio, è davvero facile consigliare queste Jabra Elite 85h.

Detto questo, sebbene l’assenza del supporto di codec audio di fascia alta, offrono un solido equilibrio nella scena.

Ora si trovano a meno di 200 euro, e considerando la presenza della tecnologia ANC (sufficientemente efficace) e un microfono quasi al pari di quello delle Bose Noise Cancelling Headphones 700, è impossibile non consigliarle.

8. Sennheiser HD 4.50 BTNC

Sennheiser HD 4.50 BTNC, migliori cuffie wireless sui 100 euro, viste dal basso

Le Sennheiser HD 4.50 BTNC, evoluzione delle  HD 4.40 BT, non fanno eccezione: benché il design non sia particolarmente accattivante e il prezzo contenuto, l’esperienza della Sennheiser è percepibile.

Oltre all’ampia gamma di frequenze, che permettono la riproduzione di moltissimi dettagli sonori, e a un equalizzatore che bilancia perfettamente alti e bassi, queste cuffie permettono di godere della tecnologia noise-cancelling con economicità, grazie all’implementazione di NoiseGuard.

È presente il chip NFC, ma funzionano anche con Bluetooth 4.0. Tutto questo ad un prezzo più che competitivo per la categoria.

9. Marshall Major III Bluetooth

Marshall Major III Bluetooth, migliori cuffie bluetooth on-ear a meno di 100 euro

Con il classico stile rock e prestazioni degne di nota, le nuove Marshall Major III Bluetooth portano un’ottima ventata di aria fresca, offrendo una resa sonora senza fili calda e potente in un design on-ear comodo e ricercato. Ottima la resa sono, e se poi consideriamo l’autonomia di 30 ore e il prezzo ristretto, non posso che considerarle le migliori cuffie Bluetooth on-ear a meno di 100 euro. La cosa che ci è piaciuta di più? I controlli in cuffia veramente intuitivi ed efficienti.

10. Mpow H17

Mpow H17, migliori cuffie Bluetooth a meno di 50 euro, immagine di repertorio

Difficilmente apprezzo cuffie senza fili che costano meno di 100 euro, ma queste Mpow H17 le ho trovate decenti nonostante la loro economicità.

Vanno benissimo per un utilizzo quotidiano, e ho apprezzato l’autonomia che si attesta sulle 30 ore con tecnologia ANC attiva. Quest’ultima è discretamente efficace per godere della musica senza particolari distrazioni.

La costruzione è interamente in plastica, e proprio toccandole è percepibile la loro economicità, ma alla fine sono comode da indossare e questo mi basta.

La resa sonora è quella tipica delle cuffie economiche destinate al grande pubblico, quindi con un focus nei bassi e medi e alti poco dettagliati. Ad ogni modo si fanno apprezzare rispetto ad altri modelli che costano così, quindi le consiglio.

11. JBL Tune 500BT

JBL Tune 500BT immagine di repertorio

Per chi vuole spendere sui 20€ consiglio di optare per un modello on-ear, e queste JBL Tune 500BT sono quelle che consiglio di acquistare.

I materiali sono chiaramente economici, ma mi piace il fatto che sono comode da indossare grazie al fattore leggerezza e che si possono chiudere su se stesse. L’audio è godibile, enfatizzato nei bassi (chiaramente peccano di dettagli e bilaciamento).

Le sconsiglio a chi ha la testa grande, perché l’archetto imprime una bella morsa.

A chi consiglio delle cuffie Bluetooth?

Sony WH-1000XM3 in azione con Spotify

Consiglio le cuffie Bluetooth un po’ a chiunque senta la necessità di abbandonare il cavo per comodità.

Non scordiamoci pero’ che quelle cablate, nonostante l’avanzamento tecnologico, suonano ancora meglio di quelle senza fili; vien da se che non le consiglio ad occhi chiusi a chi sa già che le utilizzerà esclusivamente a casa.

Al contrario, le trovo eccezionali per alcune categorie di utilizzatori, come ad esempio a studenti e pendolari che all’ordine del giorno passano decine di minuti, se non ore, su treni, autobus o perché no aerei.

Lo stesso vale per chi lavora in ufficio o studia in biblioteca e vuole ascoltare della buona musica nonostante l’ambiente in cui si trova.

Come testo le cuffie Bluetooth?

Quattro cuffie senza fili su tavolo in legno

Nella ricerca delle migliori cuffie Bluetooth, la cosa fondamentale è ovviamente l’ascolto musicale, quindi le utilizzo per ore sfruttando smartphone e diversi servizi di musica in streaming.

Un fattore poi che trovo fondamentale è la stabilità della connettività Bluetooth, quindi verifico la capacità delle cuffie sia a distanza dallo smartphone sia in ambienti affollati come può essere una palestra o in metropolitana. Ed esegui anche dei test sulla latenza.

In base al modello mi accerto della reale efficacia delle varie funzioni, come può essere la tecnologia noise cancelling o il sistema speak-to-chat presente nelle Sony WH-1000XM4. In merito a ciò, se disponibile studio e valuto anche l’app proprietaria dell’azienda produttrice.

Per ultimo, ma non per importanza, valuto come stanno in testa le cuffie, così come la comodità, la portabilità e la qualità dei materiali utilizzati.

Torna su

Iscriviti alla Newsletter

* indicates required