Musica in streaming: migliori servizi gratis e non

Musica in streaming: migliori servizi gratis e non

Chi ha qualche capello bianco in testa (o, di contro, ne ha persi qualcuno con il passare degli anni), ben ricorderà che un tempo per poter ascoltare della musica era necessario scaricare brani in formato .mp3, o acquistare dei CD.

Oggi giorno le cose sono evidentemente cambiate. La possibilità di fruire di servizi di musica in streaming permette infatti a chiunque abbia un qualsiasi dispositivo connesso a Internet di poter accedere a decine di milioni di brani musicali in maniera semplice, rapida e conveniente.

Ma quali sono i migliori servizi di musica in streaming? Quali sono le piattaforme più affermate, dalle quali si potrebbe ottenere tutta la musica di cui si necessita per qualche ora di relax, o come ideale colonna sonora della propria corsa quotidiana?

Iscriviti alla Newsletter

Per ricevere via email coupon esclusivi, offerte limitate e le notizie più “sconvolgenti” del momento. Niente spam, lo giuro! Provare per credere.

Migliori servizi di musica in streaming

Spotify

Spotify miglior servizio di musica in streaming

Quando si parla di musica in streaming, il primo riferimento non può che essere Spotify. Probabilmente la piattaforma di streaming più conosciuta, è disponibile con un servizio gratuito che prevede intermezzi pubblicitari e alcune limitazioni.

Se invece si ritiene di poter pagare qualcosa (opzione sicuramente consigliata) si può puntare su una delle versioni a pagamento, in grado di proporre:

  • Modalità offline, per scaricare e ascoltare la musica anche quando non ci sono connessioni a Internet;
  • Nessuna interruzione pubblicitaria;
  • Ascolto di tutto il catalogo, anche su cellulare;
  • Skip illimitati dei brani.

Attualmente sono a disposizione 3 versioni di Spotify a pagamento, con prova gratuita di tre mesi:

  • Spotify Premium Individual, al costo di 9,99€ al mese;
  • Spotify Premium Family, al costo di 14,99€ al mese, ideale per le famiglie (si possono avere fino a 6 account);
  • Spotify Premium Student, al costo di 4,99€ al mese (riservato agli studenti iscritti all’università).

Si tenga conto che la qualità di riproduzione della versione Free, gratis, è inferiore: 96 – 160 Kbps, contro i 256 – 320 Kbps per Spotify Premium.

Deezer

Deezer miglior alternativa a Spotify

Se Spotity è comunemente considerato il leader del settore, Deezer è certamente l’antagonista numero 1! Rappresenta infatti un servizio estremamente valido per poter ascoltare canzoni in streaming, anche gratis, in modalità illimitata (ma, naturalmente, bisognerà sopportare un po’ di pubblicità). La qualità offerta è di 256 – 320 Kbps, proposta sugli oltre 56 milioni di brani presenti.

Chi volesse optare per una versione a pagamento, può farlo scegliendo tra 1 dei 2 pacchetti a scelta tra:

  • Deezer Premium, al costo di 9,99€ al mese (i primi 30 giorni sono gratuiti);
  • Deezer Family, al costo di 14,99€ al mese.

Tidal

Tidal miglior servizio di musica in streaming per qualità audio

Se siete alla ricerca di qualche buona alternativa rispetto a Spotify e Deezer, non possiamo non indicarvi Tidal, molto apprezzato da chi cerca un servizio dall’elevata qualità musicale. Non ci sono versioni gratuite, ma potete pur sempre testare il servizio attraverso la fruizione di un primo periodo di 30 giorni gratis.

Gli abbonamenti attualmente previsti dalla piattaforma sono:

  • Premium: al costo di 9,99€ al mese, con qualità limitata a 320 Kbps;
  • HiFi: al costo di 19,99€ al mese, con altissima qualità di riproduzione;
  • Premium Famiglia: al costo di 14,99€ al mese, con un numero di account fino a 5;
  • HiFi Famiglia: al costo di 29,99€ al mese, con altissima qualità di riproduzione e numero di account fino  a 5;
  • Premium Studente: al costo di 4,99€ al mese, con qualità limitata a 320 Kbps;
  • HiFi Studente: al costo di 9,99€ al mese, con altissima qualità di riproduzione.

Sicuramente il miglior servizio di musica in streaming se consideriamo la qualità di riproduzione, che può arrivare fino a 192kHz/24 bit, ma non su tutti i brani (in buona parte dei casi si arriverà alla qualità CD di 44.1kHz/16 bit).

Amazon Music Unlimited

Amazon Music Unlimited miglior servizio di musica in streaming qualità prezzo

Il servizio Amazon Music Unlimited rappresenta il buon tentativo della società di Jeff Bezos di entrare nel mercato dello streaming musicale online. Non ci sono pacchetti gratuiti, ma è possibile usufruire di 3 mesi di prova gratuita senza impegno.

A seguire i piani in abbonamento:

  • Base, al costo di 9,99€ al mese, con streaming illimitato e download di brani per l’ascolto offline. Gli abbonati Prime hanno diritto a due mesi gratis;
  • Family, al costo di 14,99€ al mese, con gli stessi servizi del piano Base, ma con un numero di account pari a 6.

La qualità di riproduzione ha un bit-rate medio di 320 Kbps.

Apple Music

È il servizio di streaming musicale della società di Cupertino, con milioni di brani e una qualità di riproduzione piuttosto soddisfacente (pari a un massimo di 256 Kbps, un po’ inferiore rispetto ai migliori standard di mercato). Si può usufruire di un periodo di prova gratuita pari a 60 giorni, per ciascuno degli abbonamenti attivabili:

  • Individuale, al costo di 9,99€ al mese, con possibilità di accedere all’intero catalogo e scaricare i brani scelti;
  • Famiglia, al costo di 14,99€ al mese e possibilità di uso di 6 account contemporaneamente;
  • Studenti, al costo di 4,99€ al mese, riservato agli universitari.

YouTube Music

Oltre a essere la piattaforma di video-on-demand più utilizzata al mondo, YouTube ha ben pensato di lanciare anche un servizio di streming musicale piuttosto apprezzato. La sua versione free consente l’ascolto di brani con intermezzi pubblicitari, ma se si desidera ottenere il massimo da YouTube Music bisognerà sottoscrivere una delle due versioni a pagamento, tra:

  • Premium, al costo di 9,99 euro al mese, anche offline;
  • Premium Family, al costo di 14,99 euro al mese, con possibilità  di attivare fino a 6 account contemporaneamente.

È possibile fruire dei servizi in prova, per un mese. La qualità di riproduzione è evidentemente inferiore ai migliori standard che abbiamo sopra rammentato, e arriva in media a 128 Kbps.

Radio in streaming

TuneIn miglior app per ascolto di radio in streaming

Oltre alla possibilità di poter usufruire di servizi di streaming musicale a pagamento, come quelli sopra anticipati, si ha anche la possibilità di ascoltare radio in streaming, tra programmi, podcast e tanto altro.

In questo scenario, il servizio più noto è probabilmente TuneIn, disponibile in due versioni:

  • Gratuita, con accesso a 100.000 stazioni radio e i migliori podcast quotidiani;
  • Premium, al costo di 8,69€ al mese, con in più la trasmissione delle partite degli sport USA più seguiti dal vivo (NFL, MLB, NBA e NHL) e tanta musica priva di pubblicità.
Torna su

Iscriviti alla Newsletter

* indicates required