Musica in streaming: migliori servizi gratis e non

Musica in streaming: migliori servizi gratis e non

Chi ha qualche capello bianco in testa ben ricorderà che un tempo per poter ascoltare della musica era obbligatorio acquistare singoli brani/album, in digitale o su supporti fisici.

Oggi giorno le cose sono evidentemente cambiate.

La possibilità di fruire di servizi di musica in streaming permette infatti a chiunque abbia un qualsiasi connesso a Internet di poter accedere a decine di milioni di brani musicali in maniera semplice, rapida e conveniente.

Ma quali sono i migliori servizi di musica in streaming? Quali sono le piattaforme più affermate, dalle quali si potrebbe ottenere tutta la musica di cui si necessita per qualche ora di relax, o come ideale colonna sonora della propria attività fisica?

Migliori servizi di musica in streaming

1. Spotify

Spotify miglior servizio di musica in streaming

Quando si parla di musica in streaming, il primo riferimento non può che essere Spotify. Probabilmente la piattaforma di streaming più conosciuta, è disponibile con un servizio gratuito che prevede intermezzi pubblicitari e alcune limitazioni.

Se invece si ritiene di poter pagare qualcosa (opzione sicuramente consigliata) si può puntare su una delle versioni a pagamento, in grado di proporre:

  • Qualità di riproduzione di 256–320 Kbps, contro i 96–160 Kbps della versione Free;
  • Modalità offline, per scaricare e ascoltare la musica anche quando non ci sono connessioni a Internet;
  • Nessuna interruzione pubblicitaria;
  • Ascolto di tutto il catalogo, anche su cellulare;
  • Skip illimitati dei brani.

Non è la piattaforma che offre la migliore qualità audio, ma è quella con la migliore interfaccia e con il miglior algoritmo di gestione dei brani correlati e consigliati. Oltretutto il catalogo è il più esteso sul mercato (circa 70 milioni di brani).

Attualmente sono a disposizione 3 versioni di Spotify a pagamento, con prova gratuita di tre mesi:

  • Premium Individual: 9,99€ al mese;
  • Premium Family: 15,99€ al mese, ideale per le famiglie (si possono avere fino a 6 account);
  • Premium Student: 4,99€ al mese (riservato agli studenti iscritti all’università).

2. Amazon Music HD

Amazon Music Unlimited miglior servizio di musica in streaming qualità prezzo

Amazon Music HD è la giusta soluzione per chi è alla ricerca di qualità di riproduzione e un catalogo altrettanto ampio. Qui la qualità massima raggiunta è di 192 kHz/24 bit, ed il catalogo supera i 70 milioni di brani. In questo caso si può usufruire di un piano di prova gratuito dalla durata di 30 giorni.

A seguire i piani in abbonamento:

  • Individuale: 14,99 € al mese;
  • Family: 19,99 € al mese, con un numero massimo di account pari a 6.

3. Tidal

Tidal miglior servizio di musica in streaming per qualità audio

Se sei alla ricerca di qualche buona alternativa rispetto ad Amazon Music HD, non posso non indicarti Tidal, molto apprezzato da chi cerca un servizio dall’elevata qualità musicale. Non ci sono versioni gratuite, ma puoi pur sempre testarlo attraverso la fruizione di un primo periodo gratuito dalla durata di 30 giorni.

Gli abbonamenti attualmente previsti dalla piattaforma sono:

  • Premium: 9,99€ al mese, con qualità limitata a 320 Kbps;
  • HiFi: 19,99€ al mese, con qualità di riproduzione fino a 96 kHz/24 bit;
  • Premium Famiglia: 14,99€ al mese, con un numero massimo di 5 account;
  • HiFi Famiglia: 29,99€ al mese, con altissima qualità di riproduzione e numero massimo di 5 account;
  • Premium Studente: 4,99€ al mese, con qualità limitata a 320 Kbps;
  • HiFi Studente: 9,99€ al mese, con altissima qualità di riproduzione.

4. Apple Music

È il servizio di streaming musicale della società di Cupertino, con milioni di brani e una qualità di riproduzione di poco inferiore allo standard di mercato (pari a un massimo di 256 Kbps, contro 320 Kbps di Spotify). Si può usufruire di un periodo di prova gratuita pari a 60 giorni, per ciascuno degli abbonamenti attivabili:

  • Individuale: 9,99 € al mese, con possibilità di accedere all’intero catalogo e scaricare i brani scelti;
  • Famiglia: 14,99 € al mese e possibilità di uso di 6 account contemporaneamente;
  • Studenti: 4,99 € al mese, riservato agli universitari.

5. Qobuz

Online dal 2007, nel 2017 è sbarcato anche in Italia. Qobuz è il servizio di streaming musicale per audiofili con oltre 60 milioni di tracce disponibili, ma rispetto alla concorrenza il focus è più su alcuni generi meno commerciali come musica classica e jazz.

Il punto forte? Qualità Hi-Res fino a 192 kHz/24 bit, e c’è anche la boutique digitale.

Non c’è una versione free, ma si può attivare la prova gratuita di 30 giorni. Questi i piani disponibili:

  • Studio Premiere: 19,99 € al mese, 179,99 € se addebitato annualmente. Streaming fino a 192 kHz e contenuti editoriali originali;
  • Studio Sublime: 249,99 € addebitati annualmente. Streaming fino a 192 kHz, contenuti editoriali originali e sconti esclusivi sugli acquisti nella boutique digitale;
  • Studio Premiere Family: 34,99 € al mese, 349,99 € se addebitato annualmente. 6 conti individuali, streaming fino a 192 kHz e contenuti editoriali originali;
  • Studio Sublime Family: 499,99 € addebitati annualmente. 6 conti individuali, streaming fino a 192 kHz, contenuti editoriali originali e sconti esclusivi sugli acquisti nella boutique digitale.

6. YouTube Music

Oltre a essere la piattaforma di video-on-demand più utilizzata al mondo, YouTube ha ben pensato di lanciare anche un servizio di streaming musicale piuttosto apprezzato. La sua versione free consente l’ascolto di brani con intermezzi pubblicitari, ma se si desidera ottenere il massimo da YouTube Music bisogna sottoscrivere una delle due versioni a pagamento, tra:

  • Premium: 9,99€ al mese;
  • Premium Family: 14,99€ al mese, con possibilità di attivare fino a 6 account contemporaneamente.

È possibile fruire dei servizi in prova, per un mese. La qualità di riproduzione è inferiore agli standard che abbiamo sopra rammentato: arriva in media a 128 Kbps. Ma il punto di forza è forse un altro: maggior scelta di musica underground e disponibilità di video musicali e cover.

Dispositivi per usufruire al meglio di questi servizi musicali

Ascolto di musica in streaming con cuffie Bluetooth

Hai deciso di abbonarti ad uno di questi servizi di musica in streaming? Allora ricordati che per usufruire al meglio di questi è molto importante avere i mezzi giusti. Tenendo a mente questo, ti lascio qui di seguito i link per raggiungere le classifiche dei migliori prodotti audio portatili attualmente sul mercato.

Le migliori cuffie Bluetooth

Le cuffie Bluetooth sono il dispositivo migliore per usufruire della musica in mobilità. Il formato over-ear garantisce la migliore qualità di riproduzione, a fronte di un prezzo che può superare anche i 400€.

Le migliori cuffie noise cancelling

Grazie alla tecnologia ANC queste cuffie sono in grado di ridurre al minimo i rumori ambientali, rendendo più facile la fruizione della propria musica preferita.

Le migliori cuffie per correre

Il nome dice tutto. Si tratta di cuffie in-ear (auricolari) senza fili resistenti ai liquidi, comodi e stabili alle orecchie e dalla buona qualità audio.

I migliori auricolari Bluetooth

Il mercato degli auricolari Bluetooth è evoluto tantissimo negli ultimi 2 anni, e oggi è possibile trovare anche dispositivi totalmente senza fili in grado di offrire una qualità audio recente e funzionalità avanzate come la tecnologia ANC o lo switch automatico tra un dispositivo e l’altro.

Le migliori casse Bluetooth portatili

Gli altoparlanti Bluetooth portatili consentono di ascoltare la musica senza la necessità di una presa della corrente nelle vicinanze. Non suonano come gli speaker da salotto, ma il contesto d’utilizzo è anche molto diverso.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui