Samsung Galaxy Buds+ ottengono Auto Switching e altre funzionalità

Samsung Galaxy Buds+ ottengono Auto Switching e altre funzionalità

Dopo l’ultimo aggiornamento (in roll-out dalla scorsa settimana) dei Galaxy Buds Live che ha portato funzionalità prese in prestito dai più recenti Galaxy Buds Pro, Samsung oggi rivolge nuovamente la sua attenzione ai “vecchi” Galaxy Buds+ rilasciando un aggiornamento del firmware con funzionalità extra al seguito.

La cosa più interessante dell’aggiornamento è l’aggiunta dell’Auto Switching.

Si tratta di una funzionalità, vista per la prima volta con gli ultimi auricolari Galaxy Buds Pro, che consente agli utenti di switchare senza interruzioni tra diverse sorgenti audio – come avviene con gli AirPods – purché tali dispositivi siano smartphone o tablet Samsung compatibili con la One UI 3.1.

I possessori dei Galaxy Buds+ hanno però altri 2 motivi per procedere con l’aggiornamento

Oltre all’Auto Switching, questo aggiunge anche il menu Buds Control direttamente nelle impostazioni Bluetooth. Ciò rende più sbrigativa la regolazione delle varie impostazioni degli auricolari, perché non bisogna più andare nell’app Galaxy Wearable.

Al contrario dei Buds Live però, i Buds+ non ottengono la funzione Hearing Aid specifica per chi ha problemi d’udito.

Come al solito, per scaricare l’aggiornamento del firmware (versione R175XXU0AUB3) bisogna usufruire dell’app Galaxy Wearable. Il pacchetto pesa 1,41 MB e tra le varie novità viene menzionato anche il solito miglioramento di stabilità e affidabilità del sistema.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui