Recensione Samsung Galaxy Buds

Recensione Samsung Galaxy Buds
Pro
  • Leggeri, massimo comfort
  • Dotazione di inserti
  • App intuitiva e funziona
  • Connettività
  • Ottima autonomia, ricarica wireless
Contro
  • Controlli touch non sempre precisi
  • Ricarica wireless solo con smartphone Galaxy S10

I Samsung Galaxy Buds sono degli eccellenti auricolari Bluetooth ideali sia per gli ascoltatori occasionali che per chi utilizza sempre le cuffiette per ascoltare musica dal proprio smartphone.

I Galaxy Buds sono stati lanciato come omaggio per coloro che preordinarono il Galaxy S 10 e Galaxt S 10+, per cui sarebbero riservati soprattutto a chi possiede questi dispositivi, ma ciò non toglie che è possibile utilizzarli anche con altri dispositivi Android e iPhone.

Possiamo definirli un modello di riferimento per il panorama Android, sono ben fatti, l’audio è di ottima qualità e il prezzo, seppure non economico, è giusto per le prestazioni offerte.

Design e qualità costruttiva

Samsung Galaxy Buds costruzione in plastica

Le cuffie Bluetooth Galaxy Buds sono ben costruite, prendendole in mano se ne avverte la solidità e il case è davvero piccolissimo, questo le rende compatte e quasi invisibili una volta indossate.

Il design è curato nei minimi particolari, sono realizzate in plastica resistente, mantengono un profilo sottile e leggero, anche grazie alla rimozione dello spazio sul bordo.

Sugli auricolari sono collocati i pannelli touch per controllare le varie funzionalità delle cuffie, sono molto reattivi al tocco e assicurano un numero sufficiente di comandi per una gestione a 360°.

Samsung Galaxy Buds dotazione

Possiamo definirli gli auricolari true wireless più comodi in circolazione, non danno fastidio nemmeno dopo ore di ascolto continuo, inoltre, restano ben salde alle orecchie anche correndo o facendo movimenti più decisi.

Resa sonora

La qualità audio è sicuramente uno dei punti di forza dei Samsung Galaxy Buds, suonano benissimo, soprattutto se utilizzati sui dispositivi Android e con all’applicazione Galaxy Wearable.

In generale, la qualità sonora è davvero eccellente, suono pulito, frequenze equilibrate, dettagli in risalto di ogni strumento, se utilizzate su un dispositivo iOS, rendono meno rispetto alla loro potenzialità.

Samsung Galaxy Buds resa sonora equilibrata

Discorso diverso quando le cuffie vengono usate sui Samsung Galaxy S9 e S10 e con l’app sopracitata, quest’ultima include un equalizzatore dotato di cinque profili: Bass boost, Delicato, Dinamico, Cristallino e Treble boost.

Il miglior profilo è quello Dinamico, che riesce a definire ancor meglio il suono dei bassi senza però alterare le voci e le frequenze medie.

Le cuffie non hanno un grande isolamento acustico per cui i rumori esterni si sentono, in compenso il volume massimo è molto alto; sono dotate di doppio microfono per parlare al telefono, dopo averli testati pare che la voce si senta chiara e senza interferenze, anche se qualcuno ha sottolineato la poca qualità di questo componente.

Funzionalità

Gli auricolari Samsung Galaxy Buds offrono diverse funzionalità attraverso l’applicazione Wearable, disponibile solo per Android, che permette, tra le varie cose, di controllare lo stato della batteria e personalizzare il controllo tattile.

Samsung Galaxy Buds controlli touch

Di default, con un tocco su un auricolare si avvia la riproduzione o si mette in pausa la canzone, con due tocchi si risponde al telefono, si termina una chiama o si salta una traccia, mentre con tre tocchi si ritorna a quella precedente.

È possibile anche scegliere se avviare il controllo vocale tramite Bixby, abbassare o alzare il volume o attivare la modalità Ambient Sound che funziona da amplificatore ai rumori di fondo per permette all’utente di sentire quello che accade nell’ambiente circostante.

Come accade con gli AirPods, è possibile mettere in pausa la musica rimuovendo entrambi gli auricolari dalle orecchie.

Autonomia

I Samsung Galaxy Buds offrono un’autonomia di circa sei ore con una singola carica, con il case di ricarica si aggiungono altre sette ore, un piccolo LED indica lo stato della batteria.

La custodia può essere ricarica tramite cavo USB-C, oppure, grazie a una nuova funzione lanciata da Samsung tramite modalità wireless, posizionandola sulla cover posteriore dei nuovi smartphone Samsung serie Galaxy S10.

Samsung Galaxy Buds ricarica wireless

Verdetto

Le Galaxy Buds si pongono sul mercato come uno dei migliori modelli di auricolari true wireless per dispositivi Android, un’ottima risposta ai famosi AirPods di Apple.

Sono molto leggere, comode da indossare, quasi invisibile, la qualità sonora è meritevole di attenzione e di elogi, inoltre, l’autonomia di ben sei ore le rende indicate per chi ama fare lunghe sessioni di ascolto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *