Urbanista Stockholm Plus sono la nuova alternativa economica agli AirPods

Urbanista Stockholm Plus sono la nuova alternativa economica agli AirPods

Urbanista ha ufficializzato i nuovi Stockholm Plus, la seconda generazione degli auricolari true wireless Stockholm lanciati lo scorso 2019.

Questi nuovi Stockholm Plus hanno un prezzo di lancio di 69€ (già catalogati su Amazon), sono disponibili in cinque diverse colorazioni e, stando alle parole dell’azienda, presentano funzionalità migliorate rispetto alla prima generazione.

Ma andiamo a vedere molto velocemente tutte le loro caratteristiche.

Design

Design degli Urbanista Stockholm Plus

Tra le cinque colorazioni in cui sono disponibili gli Stockholm Plus figurano il Midnight Black, Fluffy Cloud (simil bianco opaco), Rose Gold (oro rosa), Olive Green e Titanium.

L’unico altro aspetto degno di nota del design degli Stockholm Plus sono i nuovi controlli touch, che hanno lo scopo di aiutare a gestire le chiamate in arrivo e la riproduzione musicale. Ho avuto esperienze sia positive che negative con questo tipo di controlli, quindi mi riservo il giudizio fino a quando li avrò testati personalmente.

Per il resto, il design francamente non sembra tanto diverso dalla prima generazione.

Specifiche tecniche

I driver interni sono più grandi (12 mm contro i 10 mm), il che potrebbe significare che questi nuovi auricolari potrebbero offrire una maggiore espansività.

Gli auricolari originali offrivano 3,5 ore di riproduzione effettiva, 14 ore totali considerando anche la custodia di ricarica e non avevano alcuna certificazione IP.

Urbanista Stockholm Plus nella custodia di ricarica

Questi Stockholm Plus offrono 20 ore totali (ma comunque solo 3,5 ore per carica) e la certificazione IPX4.

Gli Stockholm Plus integrano lo standard Bluetooth 5, e supportano gli assistenti vocali Siri e Google Assistant, così come l’audio stereo durante le chiamate.

Resa sonora

Urbanista afferma che gli Stockholm Plus presentano nuovi microfoni, un nuovo chipset interno e, come precedente detto, nuovi driver da 12 mm; tutto questo per migliorare l’esperienza sonora.

La domanda è: con tutta la concorrenza sul mercato, questi riescono a distinguersi dalla massa? Difficile dirlo ora, la risposta alla pubblicazione della recensione (se avrò modo di provarli).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su

Iscriviti alla Newsletter

* indicates required